Così nasce il

Kebab Sardo...








 





Mirto


È una pianta tipica della
macchia mediterranea, che
possiede interessanti proprietà
aromatiche ed officinali. Le
bacche vengono utilizzate, in
particolare, per la preparazione
di un liquore intenso e digestivo.
Nella tradizione gastronomica
sarda, il mirto è anche una
spezia piuttosto diffusa per
aromatizzare le carni.
 


Carne di agnello e

maiale marinata con

foglie di mirto








Ricotta sarda secca


È chiamata ricotta salata, perché sottoposta ad
un trattamento che la asciuga, facendole
perdere il 50% dell’acqua, ed in seguito
insaporita da sale marino, attraverso un
procedimento artigianale. Viene detta anche
ricotta stagionata, in quanto fatta stagionare
per un periodo che va dai 10 ai 30 giorni.
Generalmente fatta con latte di capra, ha una
consistenza morbida e gradevole.

Patate sarde

di montagna


Le patate furono portate
sull’isola, nel paese di Fonni, nel
1650 dai frati minori, che
cominciarono a coltivarle. Il loro
sapore è particolarmente
intenso e differente rispetto alle
altre patate, grazie allo sbalzo di
temperatura registrato nell’arco
della giornata che in quelle zone
passa dai 30 gradi durante il
giorno ai 2/0 gradi la sera/notte.
Questa forte escursione termica
giova moltissimo alla qualità
degli ortaggi prodotti in loco.
 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi